Presentata a Roma piattaforma Cyber security Italy

14 Gennaio 2022

Roma, 14 gen. (LaPresse)

“Con l’avvento di tecniche di attacco sempre più avanzate e con i perimetri di difesa strategici sempre più estesi, la rilevanza della cybersecurity diventa preponderante per tutte le organizzazioni pubbliche e private”. Lo ha detto a LaPresse Marco Santarelli, direttore scientifico della Fondazione Margherita Hack. L’Abruzzese, originario di Giulianova (Teramo) è intervenuto alla presentazione, presso la Camera dei deputati della piattaforma ‘Cyber security Italy’ fondata da Marco Gabriele Proietti per mettere a disposizione delle istituzioni e della Commissione difesa un team di esperti a servizio del sistema Paese favorendo la crescita della cultura della sicurezza che permetterà a studiosi e professionisti di intelligence, che operano nel dominio cyber, di incontrarsi su un’unica piattaforma e fornire alle istituzioni ulteriore materiale per migliorare la legislazione nazionale. “Non dobbiamo mai dimenticare che quando parliamo di cyber sicurezza non parliamo solo della tutela delle reti immateriali e digitali sui quali viaggiamo dati e informazioni sensibili per le persone e i Governi, ma anche delle opere infrastrutturali strategiche che sono le prime ad essere nel mirino di terroristi e reti criminali – ha aggiunto Santarelli docente universitario e chief Intelligence, security and defence Department di Business support system – Tutta la cibernetica si poggia su questo rapporto fra reti immateriali e infrastrutture: ambedue vanno monitorate e protette. La protezione delle persone e delle reti dagli attacchi digitali è la nuova frontiera per la sicurezza di un Paese e in Italia c’è tanto da fare anche se negli ultimi mesi, anche con la costituzione dell’Agenzia per la Cybersecurity, stiamo facendo significativi passi avanti – ha concluso- È fondamentale formare nuove figure professionali in grado di lavorare in questo settore”.

CRO ABR mtr/rib 141519 GEN 22